Un’innovativa tecnologia di ibridi elastomeri termoplastici.

A Fakuma 2018, la fiera internazionale per la lavorazione della plastica, è stata presentata un’innovativa tecnologia di ibridi elastomeri termoplastici.

L’innovazione nei termoplastici

La nuova serie denominata TEH (Thermoplastic Elastomer Hybrids) detiene proprietà specifiche superiori ai materiali attualmente sul mercato ed è formulabile in base alle differenti esigenze applicative e in grado quindi di raccogliere le nuove sfide del mercato.

La tecnologia di processo TEH consente di combinare diverse miscele di elastomeri e materiali termoplastici con i rispettivi sistemi reticolati per formulare materiali con proprietà senza precedenti, ecco perché i nuovi ibridi rappresentano una nuova classe prestazionale per i trasformatori termoplastici.

Prestazioni migliori in termini di elasticità e resistenza

Questi nuovi materiali sono stati classificati come ibridi, per differenziarli dalle mescole TPV come l’EPDM/ PP.

Il materiale TPV X-TPV appartiene alla famiglia degli Elastomeri Termoplastici Vulcanizzati. È costituito da una fase elastomerica EPDM dispersa in una matrice termoplastica di natura poliolefinica termoplastica. La fase elastomerica gli conferisce le proprietà elastiche e la morbidezza tipiche di una gomma , la fase poliolefinica gli conferisce le proprietà meccaniche e termiche.

Sebbene combinino le proprietà applicative degli elastomeri con la lavorabilità dei termoplastici, presentano limitazioni nei casi in cui siano richieste alte prestazioni come il contatto con sostanze differenti alle alte temperature.

Principali proprietà

Le principali proprietà dei compound TEH includono:

  • alta resistenza termica e ai vari mezzi (fino a 150 °C e al contatto con sostanze chimiche come oli, lubrificanti, carburanti e fluidi refrigeranti)
  • adattabilità ai requisiti di ogni applicazione
  • possono essere utilizzati come alternativa alle comuni soluzioni in gomma
  • applicabili in combinazione multicomponente (con materiali tecnici come le poliammidi e i poliesteri termoplastici)
  • possono essere lavorati con le normali presse a iniezione e linee di estrusione
  • non richiedono alcuna finitura
  • sono completamente riciclabili
  • nero e naturale sono i colori standard

 Campi di applicazione

Sono particolarmente adatti per componenti sottocofano, nei motori, in sistemi di controllo temperatura di azionamenti e batterie di veicoli elettrici, oltre che nella refrigerazione e lubrificazione di macchinari, impianti di processo ed edifici. Esempi sono guarnizioni, connettori e coperchi.